OLIVETTI 3D-S2

Per chi non ne fosse a conoscenza Per Stampa 3D si intende la realizzazione di oggetti tridimensionali mediante produzione additiva,  partendo da un modello 3D digitale. Il modello digitale viene prodotto con software dedicati e successivamente elaborato per essere poi realizzato, strato dopo strato, attraverso una stampante 3D. Le stampanti 3D: sono generalmente più veloci, più affidabili e più semplici da usare rispetto ad altre tecnologie per la produzione additiva. offrono la possibilità di stampare e assemblare parti composte da diversi materiali con diverse proprietà fisiche e meccaniche in un singolo processo di costruzione. Le tecnologie di stampa 3D avanzate creano modelli che emulano molto da vicino l’aspetto e le funzionalità dei prototipi. Una stampante tridimensionale lavora prendendo un file 3D da un computer e utilizzandolo per fare una serie di porzioni in sezione trasversale. Ciascuna porzione è poi stampata l’una in cima all’altra per creare l’oggetto 3D. Dal punto di vista tecnico, la stampante 3D è progettata in modo da soddisfare standard di qualità meccanica ed elettronica di livello industriale, è caratterizzata da un’elevata flessibilità nel processo di creazione di oggetti in materiale un gran numero di materiali (plastica, resina, nylon, legno, vetro, carbonio, marmo e altri ancora), con dimensioni massime pari a 40x40x40 cm. In termini concreti, uno strumento di questo tipo si traduce in vantaggi per le aziende soprattutto nella fase di prototipazione, riducendo i tempi fino al 40% e i costi addirittura del 60-70% rispetto a quanto avviene con l’impiego dei metodi tradizionali. Queste le parole di Riccardo Delleani, amministratore delegato di Olivetti. La tecnologia di stampa 3D si sta affermando quale importante strumento per la...